Oltre il 10% delle aziende italiane non dispone delle competenze necessarie per la lavorazione e l’analisi del dato

Oltre il 10% delle aziende italiane non dispone delle competenze necessarie per la lavorazione e l’analisi del dato

Quando si affronta il tema (assai esteso e complesso) dell’Intelligenza Artificiale in Italia, ci sono ancora molte questioni che le imprese devono affrontare e risolvere per proteggere la propria competitività a livello internazionale: una delle più importanti è legata alla disponibilità di competenze specialistiche per gestire un processo aziendale di “logistica delle informazioni”, dalla raccolta dei dati fino alla loro progressiva selezione, raffinazione e integrazione per realizzare forme di automazione ancora più complesse, per creare nuovi prodotti e servizi, per supportare i processi decisionali. Oltre il 10% delle aziende italiane non dispone oggi delle competenze necessarie per la lavorazione e l’analisi del dato, rivela una recente indagine IDC. Dunque, nonostante l’AI sia un tema imperante nell’opinione pubblica ormai da alcuni anni, è ancora aperta una tematica di skill shortage.